Fatturazione Elettronica PA - Codice Univoco: UF6NBZ - Tel. (+39) 0962.367111 | CONTATTI

08
MAR
2012

Staffetta Mimosa…per conoscere il nostro Territorio!

Manifestazione ‘La staffetta della Mimosa’ al comune di Cirò Marina

Malena: “Vogliamo creare una stretta rete solidale e sensibile al tema

delle pari opportunità”

CIRò MARINA. Un importante e significativo impegno, per questo 2012, quello che la Commissione alle pari opportunità di Cirò Marina, si è prefissato di realizzare, o quantomeno avviare. A cominciare dall’Istituzione di uno sportello d’ascolto, rendendosi disponibili all’ascolto delle eventuali problematiche e proposte per aiutare a risolvere, attraverso politiche mirate, le situazioni di disagio particolarmente legate alle specificità di genere; attivare un Centro di Documentazione Donna e delle Diversità; organizzare una giornata sulle “nuove tipologie familiari”; istituire dei concorsi in campo artistico per dare visibilità alle varie forme nell’ambito della scrittura, delle arti visive e della danza, del teatro e arti in genere e dello sport; creare una rete di collegamento o inserirsi se già esiste, con altre associazioni attive nel nostro territorio, con gli enti locali, il mondo del lavoro ,sindacati ed imprese e il mondo della cultura; collegarsi con le altre commissioni per le pari opportunità della provincia, della regione, degli altri comuni e sollecitare la creazione delle stesse laddove ancora inesistenti, per lavorare in sinergia, chiedere che in città vengano resi disponibili degli spazi per permettere alle diverse associazioni presenti nel territorio di poter svolgere le loro attività e di poter organizzare i loro eventi; favorire la costituzione di una consulta cittadina degli stranieri al fine di sostenere la parità di trattamento e la non discriminazione nei confronti di tutti gli stranieri che vivono nel territorio; spingere le amministrazioni pubbliche e private a dotarsi di commissioni per le pari opportunità, azione che sarà rivolta anche nei confronti delle aziende private; cerare un forum della pubblica amministrazione attivando un protocollo di buone prassi; favorire inoltre una concertazione in merito all’ ottimizzazione del macro sistema al fine di garantire una maggiore e migliore fruibilità dei servizi offerti ai cittadini, avendo cura di divulgare le informazioni e fornendo consulenza sui servizi che questa città offre attraverso la rete della pubblica amministrazione, si concerteranno gli orari dei vari servizi e uffici e le loro dislocazioni affinché siano quanto più rispondenti ai bisogni della popolazione e infine si promuoverà un convegno per una città sicura che riguardi la salubrità e prevenzione, in merito alla sicurezza sociale ed individuale del territorio. Un programma nutrito e gravoso che comunque la commissione tutta ha fatto emergere, suffragato dagli interventi degli ospiti, l’assessore Maria Adele Bottaro e Maria Francesca Siclari , delle pari opportunità della provincia di Crotone, durante la manifestazione che si è svolta martedì pomeriggio nella sala del Consiglio Comunale, vestito di mimosa, organizzato dalla stessa Commissione alle pari opportunità e dall’amministrazione Comunale, dal titolo “la staffetta della Mimosa”, idee e proposte per conoscere meglio il territorio e la Parità”. Con questo appuntamento, la commissione P.O. in occasione della festa della donna, ha inteso avviare una Staffetta, con l’intento di promuovere la diffusione di una cultura volta alla valorizzazione della differenza di genere e creare opportunità per la crescita e l’affermazione delle risorse femminili locali. Perché una staffetta? ha detto Pina Malena, vice presidente della stessa, “perché vogliamo creare una stretta rete solidale e sensibile al tema delle pari opportunità ma vogliamo anche conoscere realtà in cui spesso si concentrano il disagio e la sofferenza, le esigenze dalla voce di chi opera tutti i giorni in questa situazione. Concludendo ha detto che “la nostra Staffetta partirà da Cirò Marina dove ritornerà esattamente un anno dopo”. Il testimone che sarà portato in giro, sarà preso in prestito dalla Staffetta Nazionale organizzata dall’UDI nel 2008/09: l’Anfora a due manici.
Il gesto di “portare insieme l’anfora” indica e significa l’importanza della relazione, della solidarietà, della vicinanza su tutti i temi che ci toccano profondamente. In ogni luogo in cui la Staffetta passerà, due donne consegneranno pubblicamente il testimone ad altre due nuove che aderendo alla manifestazione saranno promotrici di iniziative pubbliche, come dibattiti, mostre, seminari, proiezioni video. L’anfora, al suo passaggio, nelle piazze, nelle strade, nelle palestre, nelle aule dei consigli comunali, nelle scuole, non sarà solo testimone ma custode “viva”, di pensieri, immagini, denunce, parole ma soprattutto ricchezza e conoscenza del nostro territorio in tutte le sue forme di comunicazione poiché contenitore delle idee e speranze del nostro territorio. La staffetta si considererà terminata con la lettura dei messaggi accumulati durante il percorso: idee e contenuti fondamentali per i futuri piani di lavoro delle nascenti Commissioni e soprattutto per un “domani migliore”. Il percorso che la Commissione sarà quello della consegne ufficiale dell’anfora al primo comune che aderirà alla staffetta e a turno ogni comune o commissione che vorrà partecipare informerà la stessa commissione capofila al fine di redigere un percorso che sarà reso pubblico nella cerimonia finale. Ad ogni comune partecipante sarà consegnato sempre in fase finale un’anfora più piccola quale testimone dell’avvenuta partecipazione alla staffetta. Alla manifestazione , moderata puntualmente dalla giornalista, Nelly Brisinda, presente il Sindaco Roberto Siciliani e l’intera giunta comunale oltre al consigliere per le pari opportunità, Francesco Barone che ha coordinato puntualmente l’evento, è intervenuta, ovviamente l’intera commissione con la presidente, Giuy Malena in testa, ma hanno reso ancor più significativa l’iniziativa la presenza dell’assessore Provinciale alle Pari Opportunità, la Savellese, Maria Adele Bottaro, e la consigliera provinciale Maria Francesca Siclari. Tutti hanno sottolineato l’importanza e il grande impegno che la commissione dovrà avere e il ruolo che la donna dovrà rappresenta, toccando tutti i punti che a 360 gradi la condizione femminile rappresenta, madre, donna, moglie, lavoratrice, imprenditrice, politica. L’auspicio, ha detto la Siclari è che le commissioni si moltiplichino, a tra esse si faccia rete per sostenere il processo di sviluppo complessivo. Tema ripreso dalla Presidente Giusy Malena, che ha ringraziato l’amministrazione Comunale e le componenti la commissione , che ricordiamo, sono: Pina Malena , Caruso Filomena, Martino Maria, Aloisio Francesca, Graziani , Caterina Apa, Elena Murano, Cinzia Dellamonica, Tommasina Baldassarre, Lucia Sacco, Francesca Stasi, Maria Rosa Pugliese, Mingrone Rita Filomena, per il lavoro fatto fin d’ora e per ciò che sicuramente faranno. Presenti alla manifestazione anche l’assessore provinciale Domenico Spataro e molti altri rappresentanti il mondo associazionistico e istituzionale dei Comuni vicini. Ha portato il suo saluto anche, Alberto Domanico, in rappresentanza dei Templari di Rossano. Poi, al termine, l’intervento dl Sindaco, Roberto Siciliani che si è augurato ed ha augurato un futuro che possa vedere il mondo femminile ancor più presente nella vita Istituzionale della città e non solo. La consegna dei un omaggio floreale, e la foto finale di rito, hanno concluso la manifestazione.

90 visite

contatore