Fatturazione Elettronica PA - Codice Univoco: UF6NBZ - Tel. (+39) 0962.367111 | CONTATTI

11
OTT
2013

UNCHILDREN – Infanzia Negata 7/12 ottobre 2013

Unchildren, bambini violati in mostra alla scuola Filottete di Ciro’ Marina

Malena (Commissione PO): “Far conoscere le diverse vite dei bambini e ragazzi di ogni parte del mondo”

Locandina Unchildren -  Spanò

Locandina Unchildren – Spanò

“L’infanzia e l’adolescenza, una crisi quasi ontologica. Minori sempre più a rischio, indifesi, abbandonati, non considerati e protetti. Questo il tema al centro della mostra itinerante “Unchildren”, ospitata presso il plesso della scuola “Filottete” di Cirò Marina, promosso dalla Commissione Pari Opportunità di Cirò Marina, con la vice presidente, Pina Malena a tessere sapientemente le file dell’evento, coinvolge ndo istituzioni, associazioni, docenti, alunni. La mostra, precedentemente annunciata, ha preso il via, lunedì 7 ottobre, promossa a livello nazionale da Stefania Spanò e racconta le tragedie più infami che colpiscono i bambini in ogni parte del mondo. La parola Unchildren sta per “negazione all’infanzia”, all’essere bambini, che è invece diritto fondamentale e inalienabile, alla base della dignità e della buona riuscita di ogni società umana. L’iniziativa, come ha ricordato nel suo intervento, Pina Malena, ha l’obiettivo di coinvolgere i nostri bambini e ragazzi per aiutarli a conoscere e comprendere le difficoltà, le sofferenze, le vite diverse di molti bambini e ragazzi di ogni parte del mondo.

Locandina Mostra Itinerante Unchildren

Locandina Mostra Itinerante Unchildren

L’inaugurazione della mostra ha “affrontato una tematica forte e delicata al tempo stesso” come ha detto introducendo i lavori

la presidente del Rotary, Mimma Cerrelli messa in evidenza ancora più puntualmente sia sotto il profilo emotivo che sotto la lente d’ingrandimento della realtà.

Uscendo dalle solite stereotipiche considerazioni e valutazioni che tutti richiamano, la presentazione di questa interessante mostra itinerante, ha affrontato l’argomento in maniera concreta, offrendo al numeroso pubblico intervenuto, uno spaccato reale delle motivazioni e problematiche che attengono lo sviluppo adolescenziale, toccando tutti i vari fenomeni che intorno alla loro crescita si determinano nella società attuale. Concretezza e fattività, promessa dallo stesso Sindaco, Roberto Siciliani e dall’assessore Franco Ferrara, intervenuti all’inaugurazione i quali, ciascuno per il proprio ruolo istituzionale, hanno voluto sottolineare l’importanza di fornire ai più piccoli e ai giovani, esempi di solidarietà, tolleranza, vicinanza e partecipazione ai problemi dei più deboli, l’infanzia in primis, che ne è la parte più debole e indifesa.

Ass. P.I. Ferrara

Ass. P.I. Ferrara

Impegno che lo scorso anno, lo stesso Sindaco aveva assunto a nome dell’amministrazione tutta, sottoscrivendo il “Manifesto dei diritti dell’infanzia” alla presenza del presidente, Giovanni Malagutti, promotore del concorso internazionale “Diritti a colori” e dei suoi referenti regionali, gestori del Polo D’Infanzia “Baby Kinder Park”, diritti letti e quindi ricordati da uno dei giovani intervenuti. Dopo il saluto del Sindaco che ha speso parole di ringraziamento per quanto organizzato, rivolgendo parole di sostegno e vicinanza alla Commissione Pari Opportunità, all’Istituto Filottete, scuola ambasciatrice Unicef , che già al tempo della sua indimenticata preside Malena, intervenuta anch’essa, ha dato esempio di vicinanza e attenzione al mondo dell’infanzia negata e al Rotary, con Mimma Cerrelli a fare da conduttrice dell’evento, i quali, insieme agli altri sostenitori la manifestazione, contribuiranno a dare voce ad una “tematica forte, perché mette in discussione un inquietante problema sociale e delicato e perché coinvolge le giovani generazioni”. La mostra sarà aperta tutti i giorni a disposizione di chi, leggendo quanto riportato su ogni tavola esposta, possa capire e comprendere quanto sia necessario oggi, come ieri e più di ieri, tutti, guardare con più attenzione e pragmatismo al mondo dell’infanzia in generale.

Il Sindaco Roberto Siciliani con gli studenti

Il Sindaco Roberto Siciliani con gli studenti

Un mondo che dietro ha una sua storia, una sua genesi familiare, una sua diversità culturale, una povertà, un abbandono, una discriminazione. Una mostra itinerante, frutto di un’attenta analisi fatta sulle conoscenze e sui comportamenti della società di oggi, di fronte al sempre più acuirsi del disagio familiare, un disagio che oggi più di ieri vive e si sviluppa in un contesto sociale difficile che mette a rischio la loro stessa esistenza. E’ per dare un contributo e aiutare a trovare soluzioni, qualora ve ne potessero esistere in senso assoluto, ma così non è, che bisogna guardare al loro divenire adulti, attraverso interventi qualificati, per evitare che in loro si sviluppino esempi negativi, rischiando di fargli perdere o smarrire il senso del rispetto e dei valori che una società, cosiddetta civile, dovrebbe ottemperare. Ritrovare in sostanza, è stato sottolineato, il rispetto nei confronti di se stessi e degli altri. Di sé stessi, quando ancora giovanissimi si avvicinano al fumo, alle droghe, all’alcol, conducendo un’esistenza senza regole, fenomeno dal quale derivano la mancanza di rispetto verso gli altri, con gli episodi di bullismo, prevaricazione, vandalismo, mancanza di solidarietà. E stato così che, rivolgendosi alla platea, la preside Malena e prima ancora, il preside Barberio, hanno sviluppato con un linguaggio “diretto” con gli studenti, usando, come elementi di comprensione e chiavi di lettura esempi di situazioni vissute”. Una mostra, quindi che va vissuta e interiorizzata. La mostra rimane aperta al pubblico fino al 12 ottobre.

 

contatore