Fatturazione Elettronica PA - Codice Univoco: UF6NBZ - Tel. (+39) 0962.367111 | CONTATTI

08
GIU
2020

Coronavirus, Comunicato alla cittadinanza: saranno sottoposti a Test sierologico fino a 60 persone

Si porta a conoscenza dei cittadini di Cirò Marina che il Ministero della Salute, su indicazione e con l’approvazione del Comitato Tecnico-Scientifico, ha appena avviato un’indagine sulla siero-prevalenza nella popolazione, inerente l’infezione da virus SARS-CoV-2.
L’obiettivo dell’indagine è capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi. Lo studio fornirà informazioni, al fine di stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione nella popolazione.
L’individuazione del campione è stata effettuata dall’Istat e prevede l’osservazione di 150.000 individui sull’intero territorio italiano; in Calabria saranno coinvolti circa 7000 soggetti, distribuiti in 93 Comuni, tra i quali anche Cirò Marina dove si prevede di sottoporre a test fino a 60 persone.
Su indicazione del Ministero della Salute sono state individuate per l’effettuazione del test sierologico, i seguenti laboratori, in possesso della strumentazione prevista:

• laboratorio di Patologia Clinica Polo Sanitario Nord – ASP Reggio Calabria
• laboratorio Analisi Ospedale “San Giovanni di Dio” – ASP Crotone
• laboratorio Analisi Ospedale Castrovillari –ASP Cosenza
L’indagine prevede il coinvolgimento della Croce Rossa Italiana per la gestione del contatto telefonico con i soggetti rientranti nel campione, al fine di acquisire l’adesione o il diniego alla partecipazione all’indagine e fissare l’appuntamento per il prelievo e per il trasporto delle provette presso i tre laboratori individuati.
Le informazioni raccolte saranno essenziali per indirizzare le politiche di contrasto all’epidemia e per modulare le misure di contenimento del contagio, sia a livello nazionale sia a livello regionale.
I risultati dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati per successivi studi e per l’analisi comparata con altri Paesi europei.
Al fine di poter ottenere risultati adeguati, è fondamentale che le persone inserite nel campione casuale non si sottraggano al prelievo e pertanto si invitano i cittadini che saranno chiamati a sottoporsi al test ad assicurare la propria disponibilità nella considerazione che la partecipazione all’indagine è un bene per se stessi e per l’intera comunità.
E’ evidente infatti che i risultati dello studio avviato tanto più potranno essere attendibili e rivelarsi utili in quanto tutti i test programmati possano effettivamente eseguirsi.
Con l’occasione, si ritiene utile ricordare le indicazioni diramate dalla Regione Calabria – Dipartimento Ambiente e Territorio- per la gestione dei rifiuti in costanza di emergenza covid-19.

I cittadini positivi o in quarantena non dovranno fare la raccolta differenziata bensì conferire ogni rifiuto all’interno del sacco dell’indifferenziata, utilizzando due o tre sacchetti che andranno poi sigillati con i lacci o con nastro adesivo prima di gettarli.
I guanti, le mascherine e, in ogni caso di raffreddore, i fazzoletti di carta andranno smaltiti nel sacchetto dell’indifferenziata.
Per i rifiuti indifferenziati è consigliabile utilizzare due o tre sacchetti possibilmente resistenti ( uno dentro l’altro ).
Quanto sopra vale sia per i nuclei familiari che per le attività economiche.

214 visite

contatore